Creton di Culzei – Via Normale

Salita di grande respiro al centro di un panorama che spazia dai Tauri, alle Dolomiti Ampezzane, alla Pianura Friulana.   

La cima del Creton di Culzei domina lo scenario del rifugio De Gasperi spiccando con le sue pareti aggettanti e i profondi camini dove si sviluppano le vie che hanno fatto la storia delle arrampicate nelle Dolomiti Pesarine. Va da sé che ogni amante della montagna che si rispetti, vedendo questo spettacolo, venga colto dalla smania di salirne la sommità.

La salita, inizialmente comune con quella della Torre Sappada, risulta però, a differenza di quest’ultima, attrezzata nella parte superiore. L’accesso alla Forca dell’Alpino, coreografico intaglio tra queste cime, sfrutta per la risalita la recente Ferrata Gasperina che si sviluppa sulle placche sinistre di alcuni avancorpi del Clap Grande.

Dalla Forcella dell’Alpino (2299 m) il percorso risale alla cima principale con alcuni tratti attrezzati prima della inclinata dorsale finale che termina con la croce di vetta a quota 2456m. Siamo su parte della Ferrata dei 50 che vede sulla cima del Creton di Culzei l’elevazione massima del percorso.